PENNELLI CARATTERISTICHE E UTILIZZO
Data: Mercoledì, 11 Gennaio 2006 alle ore 16:50:20
Argomento: Mostre


Il pennello si compone di tre parti fondamentali: il manico, la ghiera e il pelo. Nei pennelli ad uso artistico la ghiera e il pelo devono rispettare determinate caratteristiche, per esempio la ghiera non deve presentare saldature e deve essere in ottone nichelato o dorato onde evitare la formazione di ruggine. Il manico, sempre in legno di buona qualità, è generalmente verniciato o laccato. Può essere corto per gli utilizzi su lavori di piccole e medie dimensioni (acquerello, restauro, hobbistica) o lungo per lavori di maggiori dimensioni o, più in generale, al cavalletto. Il pelo può essere di origine animale o sintetico.

La vivacità del pennello dipende dalla cura con la quale sono state scelte e lavorate le materie prime per le varie utilizzazioni

Pelo di origine animale:
Martora Tobolsky o Kolinsky

Con questo attributo si distinguono gli animali di una specifica zona della Siberia (fiumi Amur, Tobol e Ussuri) la cui coda possiede un pelo di qualità inimitabile. È il più utilizzato nella tecnica dell'acquerello grazie alla sua elasticità e morbidezza, ma anche, gouache, pittura su seta e in tutte quelle applicazioni altamente professionali dove tutte le caratteristiche di un pennello sono fondamentali. Lungo, affusolato e con la punta sottile, questo pelo trattiene molto colore e lo rilascia con estrema sensibilità.

Martora Rossa
Pelo meno pregiato del precedente, anche se ne possiede le caratteristiche principali, è comunque ottimo per l'acquerello. Viene utilizzato anche per la tempera, per l'acrilico e per i particolari più fini nella pittura ad olio.

Pelo di Bue
Questo pelo, di colore nero, bruno o marrone, prelevato delle orecchie di bue è molto elastico, duraturo ed economico. Queste caratteristiche lo rendono utilizzabile in quasi tutte le tecniche pittoriche.

Filamenti Sintetici
Questo pelo, in fibre di poliestere, presenta caratteristiche simili al pelo di martora ma ad un costo di gran lunga inferiore. Molto affusolato ed elastico, ha grande capacità di contenere il colore e l'acqua ed è molto resistente all'usura. Dai primi pennelli prodotti degli anni 60 si è fatta molta strada e la qualità raggiunta da questi pennelli ne favorisce la diffusione e l'utilizzo, con grande vantaggio per la tutela del mondo animale.

Setola Cinese
Setola della migliore qualità, proviene dai maiali della Cina centrale. Flessibile ed elastico, questo pelo ha un'eccellente presa del colore. Utilizzato soprattutto con i colori ad olio e acrilici.

 

Tipi di pelo e loro utilizzo

Tipo di pelo
Olio
Tempera
Acrilico
Acquerello
Hobby
Restauro
Verniciatura
Martora Kolinsky
O
O
O
O
O
O
Martora Rossa
O
O
O
O
O
Sintetico
O
O
O
O
O
O
Pelo di Bue
O
O
O
O
O
Setola
O
O
O
O

N.B. Le diverse serie di pennelli sono ordinate in base alla forma e/o all'utilizzo più appropriato

PENNELLI CONSIGLIATI PER LA PITTURA CON OLIO e/o ACRILICO
corto piatto per olio/acrilico
piatto per olio/acrilico
tondo per olio/acrilico
lingua di gatto per olio/acrilico
ventaglio per olio/acrilico
Corto piatto
Piatto
Tondo
Lingua di gatto
Ventaglio
Stesura, ritocchi, fondi e colore diluito
Stesura, spessore, fondi e velature
Dettagli, ritocchi e finiture
Ritocchi, finiture e velature. Tratto morbido
Effetti a macchia, sfumature e velature. Tratto multiplo

PENNELLI CONSIGLIATI PER ACQUERELLO, TEMPERA, HOBBY, ECC.
corto punta fine: acquerello, tempera, ecc.
Tondo punta extra fine: acquerello, tempera, ecc.
Tondo punta fine: acquerello, tempera, ecc.
ventaglio: acquerello, tempera, ecc.
Piatto per acquerello, tempera, ecc.
Corto punta fine
Tondo punta extra fine
Tondo punta fine
Ventaglio
Piatto
Ritocchi e finiture
Tratto preciso e rapido
Dettagli e finiture. Tratto mobido
Effetti a macchia, sfumature e velature
Per fondi e inchiostri. Usare piatto o di taglio

PENNELLI PER ARTI DECORATIVE
Tondo per decorare
Corto piatto per decorare
Lungo piatto
Lingua di gatto
Pennelli per usi speciali
Tondo
Corto piatto
Lungo piatto
Lingua di gatto
Utilizzi particolari
Dettagli, ritocchi, finiture e campiture
Da usare piatto o di taglio su piccole superfici. Tratto evidente
Usare di piatto per fondi, verniciature e velature
Tratto omogeneo. Non lascia il segno della pennellata
Effetti finto legno, marmo, spolvero, stencil, ecc.

 

Consigli di carattere generale

Il miglior pennello non vale nulla se il suo proprietario non sa come custodirlo e curarlo cosa che risulta molto facile invece osservando alcuni semplici principi:.

Per evitare che il pennello si deformi riponeteli sempre con la punta rivolta verso l'alto.
Cercate di non utilizzare lo stesso pennello prima per acquerelli, poi per acrilici e poi per colori a olio.
A lavoro ultimato, dopo aver asportato con uno straccio il grosso del colore residuo partendo dalla ghiera verso la punta, sciaquatelo abbondantemente con cura più volte, nel solvente o nell'acqua tiepida, a seconda del colore utilizzato.
Togliere accuratamente i colori ad olio dal pennello, servendosi di un panno, poi pulire peli o setole con sapone di Marsiglia e acqua calda finché il sapone produce una schiuma bianca. Non utilizzare saponi troppo sgrassanti.
Nel corso del lavaggio strofinare bene il corpo del pennello. Solo in questa maniera si sciolgono residui di pigmenti che si depongono spesso sul bordo della ghiera.
Con il tempo i peli tendono a separarsi, abbandonando la loro curvatura originale; quasi sempre è possibile ridare la forma al pennello: dopo il lavaggio "modellate" il pelo con le dita inumidite con una soluzione di acqua e un pò di balsamo per capelli.
Lasciate asciugare il pennello prima di utilizarlo nuovamente e soprattutto non posarlo sul termosifone in quanto il pelo si asciugherebbe troppo velocemente, il manico si restringe e il pennello comincia a muoversi.







Questo Articolo proviene da ARTEDECORO.IT
http://www.artedecoro.it/

L'URL per questa storia è:
http://www.artedecoro.it//modules.php?name=News&file=article&sid=3