COLORI FONDAMENTALI PITTORICI
Data: Venerdì, 13 Gennaio 2006 alle ore 18:22:41
Argomento: Tecniche e Teorie


Partendo dai tre colori fondamentali, altrimenti detti primari, si può combinare praticamente qualsiasi tinta.
I colori che si ottengono mescolando tra loro due primari vengono definiti secondari, se si mescolano colori secondari e primari si ottengono i colori terziari.
I colori primari e i secondari sono i componenti principali dello spettro solare.
I colori dell'iride e tutte le sfumature dello spettro sono colori puri, perché non contengono né il bianco né il nero.

I colori primari pittorici
I colori primari costituiscono una classe a sé stante, in quanto ciascuno di essi è diverso dall'altro, unico e non ottenibile come mescolanza di altri colori.
I rimanenti colori dell'iride si ottengono mescolando i tre colori di base o fondamentali: Blu Ciano (C-Cyan), Magenta (M), Giallo (Y-Yellow) CMY

 

I colori secondari pittorici
Mescolando i colori primari a due a due e in parti uguali, otteniamo tre nuovi colori, conosciuti come colori secondari:
viola, arancio, verde.
Anche i colori secondari sono considerati fondamentali e puri.
Quando si mescolano colori primari in parti non uguali otteniamo diversi colori in cui prevale quello che usiamo in parte maggiore, ottenendo cosi' quelle che si chiamano "sfumature" dei due colori mescolati.

I colori secondari pittorici:

4) viola = rosso+blu
5) arancio = rosso+giallo
6) verde = giallo+blu

 

I colori terziari pittorici
Mescolando i colori primari con i secondari si ottengono colori noti come le "terre", di regola considerati colori a sé, dal momento che non serve comporle ma si trovano in natura.
La figura a lato dovrebbe essere piu' esauriente di un lungo discorso.
Aggiungiamo solo che le tre terre fondamentali che ne derivano sono opache ma dorate e calde, a differenza delle combinazioni opache e grigiastre che si ottengono mescolando due complementari tra loro.

I colori terziari pittorici:


M+C (viola) + M+G (arancio) = rosso cupo

M+G (arancio) + C+G (verde) = giallo ocra

M+C (viola) + C+G (verde) = verde oliva

I colori ottenuti prendono il nome di "terra-rossastra" o "rosso cupo", "terra-giallastra" o "giallo ocra", "terra-verdastra" o "verde oliva" a seconda che siano composte rispettivamente da viola e arancio, arancio e verde, verde e viola.
Dalla mescolanza di tutti i colori ( ma i tre primari bastano, in quanto tali: i secondari sono la loro mescolanza a due a due) si ottiene non proprio il colore che conosciamo come nero, ma un colore comunque scuro. Se i tre colori non sono in parte uguale, la percentuale più o meno alta di uno dei tre primari ne conferisce un tono più o meno acceso a questo colore scuro.






Questo Articolo proviene da ARTEDECORO.IT
http://www.artedecoro.it/

L'URL per questa storia è:
http://www.artedecoro.it//modules.php?name=News&file=article&sid=5